I Carboidrati sono molecole formate da Carbonio, Idrogeno e Ossigeno e in media possiedono 4Kcal/g.

CLASSIFICAZIONE
I Carboidrati rivestono un ruolo importantissimo per il nostro organismo per quanto riguarda la produzione di ATP (molecola con la quale immagazziniamo energia sotto forma di legami covalenti tra i gruppi Fosfato).
Li possiamo classificare in base:

1) Al numero di atomi di Carbonio:
• TRIOSI (Gliceraldeide).
• PENTOSI (Ribosio, Deossiribosio).
• ESOSI (Glucosio, Fruttosio) ecc….

2) Alla posizione del legame C=0:
• ALDEIDI (posizione del legame al carbonio numero 1).
• CHETONI (il doppio legame non è posizionato al carbonio numero 1).

3) Al numero di molecole:
• MONOSACCARIDI (una sola molecola).
• DISACCARIDI (due molecole unite mediante il legame Glicosidico: Saccarosio, Lattosio, Maltosio).
• POLISACCARIDI (tante molecole unite dal legame Glicosidico: GLICOGENO, AMIDO, CELLULOSA).

GLUCOSIO
È il Carboidrato per eccellenza. Alcune cellule/organi sono detti dipendenti dal Glucosio per produrre energia: Globuli Rossi, Il Sistema Nervoso Centrale, I Testicoli ecc… Quando il Glucosio entra nella cellula viene scisso in due molecole di Piruvato nella via catabolica detta Glicolisi. In presenza di Ossigeno il Piruvato viene convertito in Acetil CoA ed entra nel Mitocondrio per prendere parte al Ciclo di Krebs. Nelle due vie metaboliche che ho appena citato viene prodotta energia sotto forma di ATP e vengono prodotti NADH e FADH2 che sono trasportatori di elettroni. Questi migrano sulla membrana interna del mitocondrio dove è presente la catena di trasporto di elettroni dando vita alla FOSFORILAZIONE OSSIDATIVA, l’evento metabolico più importante per la cellula per quanto riguarda la produzione di energia. Da qui capiamo l’importanza del Glucosio: da una molecola è possibile produrre circa 36-38 moli di ATP.

ELIMINARE I CARBOIDRATI DALLA DIETA?
Chi elimina i Carboidrati dalla dieta osserva quasi sempre una rapida perdita di peso e per questo vengono demonizzati e gli alimenti che li contengono (cereali, farine) sono ad alta densità energetica. Ma giuste quantità aiutano il mantenimento degli ormoni Tiroidei (T3, T4) e della Leptina (ormone che regola il senso della sazietà):il segreto sta nel l’assumerli con moderazione. La rapida perdita di peso che si osserva è legata al fatto che si perdono liquidi (1g di Glicogeno lega 2,7g di acqua) e che semplicemente si stanno diminuendo le calorie assunte durante l’arco della giornata e/o della settimana e non per altri motivi che vedono questa macromolecola come la principale responsabile dell’obesità e di altre problematiche.


Valerio Canali
Personal Trainer ASI Fitness Academy

Categorie: Allenamento

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *