Ci siamo! Per la maggior parte delle persone è scattato il conto alla rovescia per ottenere una forma fisica degna di essere mostrata. Come un vaso di Pandora, tutti i sensi di colpa, tutti i timori, tutte le aspettative vengono liberati e inesorabilmente, in questo periodo dell’anno, le persone si trasformano nel BianConiglio di Alice, perennemente in lotta contro il tempo.

Ora, premesso che non mi stancherò MAI di ricordare che la forma fisica si COSTRUISCE nel tempo lavorando su più fronti (alimentazione – allenamento – sonno e ritmi circadiani) e che per tempo io non intendo un paio di mesi, ma almeno un anno, una cosa che vorrei precisare una volta per tutte è: dimenticatevi la bilancia come vostro punto di riferimento!

Questo oggetto temuto va ridimensionato! Mi può andar bene se si limita ad essere il primo incentivo per iniziare a correggere le proprie abitudini, poi, però, dovrebbe essere lasciata in un angolino nascosto, come arredo bagno. Perché?
Quello che la bilancia segna indica il peso corporeo TOTALE, che (semplificando) è la somma di due pesi: il peso della massa grassa + il peso della massa magra.
Dimagrire ha un solo significato: perdere la massa grassa!
Faccio un paio di esempi per comprendere.

Una persona va da un nutrizionista, si pesa la prima volta e la bilancia indica 54; dopo un mese torna, si pesa e la bilancia segna 52. E’ facile pensare che sia dimagrita! E se quei 2 chili persi fossero chili di massa magra? La persona è dimagrita o è diventata flaccida e denutrita? Attenzione, denutrita significa “nutrita male”.
Altro esempio: una persona torna da quel nutrizionista, si pesa e risulta 54 chili; torna al controllo, e pesa 56. Panico!!!! Questa persona entrerà nella zona di terrore, ansia e frustrazione e magari elencherà una serie di epiteti poco gentili al malcapitato nutrizionista…. Ed è qui che scatta la “magia”!

Con un semplice centimetro e le dovute misurazioni, si scopre che questa persona ha perso 2 kg di massa grassa ed acquistato 4 kg di massa magra; ciò vuol dire che quella persona (in preda al panico) in realtà è DIMAGRITA di 2 chili e non solo…. Ha guadagnato in massa magra di 4 chili!

Morale della favola: la bilancia va presa per quella che è.. uno strumento che dà un valore che va poi integrato con altri valori. Non indica una verità assoluta, non è una profetessa di destini.

Preciso che per persone con seri problemi di peso (obesi, fortemente obesi) il discorso va leggermente modificato per cercare di rientrare in un range di valori accettabili; tutto quanto scritto sopra vale per chi ha problemi di soprappeso, più o meno marcato.


Dott.ssa Elena Maria Bisi
Biologa Nutrizionista

Categorie: Nutrizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *