Esistono diverse tipologie di allenamento in Multifrequenza. Vediamone alcune insieme:

UPPER/LOWER
Come si intuisce dal nome stesso in questo approccio un giorno si allena la parte superiore del corpo e un giorno la parte inferiore. La consiglio a tutti coloro che si allenano 4 volte a settimana (2 giorni upper 2 giorno lower alternandoli tra loro) e che vogliono prendere peso (allenando le gambe due volte a settimana, mandiamo in ipertrofia muscoli molto estesi).

TOTAL BODY/FULL BODY
Ogni giorno che si va in sala pesi si allena tutto il corpo in un’unica seduta. Consiglio di non lavorare su un gruppo muscolare con più di 2 esercizi se si esegue questo approccio.

GAMBE, SPINTA, TRAZIONE + TIRATA
Un modello di multifrequenza che casca a pennello per chi si allena 3 volte a settimana dove in una sessione allenante vengono eseguiti un fondamentale di gambe (squat,front squat, stacco da terra), di spinta (panca piana, panca inclinata, dip, military press) e di trazione ( pull up/trazioni, rematore con bilanciere e/o manubri), il tutto contornato da complementari che si alternano in ogni sessione (un giorno i fondamentali vengono accompagnati dai complementari delle gambe, un giorno del petto e così via…)

SPLIT RUSSA
Uno dei più classici allenamenti in multifrequenza dove nell’arco della settimana si deve eseguire 2 volte la panca piana, 2 volte lo squat e 1 volta lo stacco da terra (1 volta perchè è un esercizio molto pesante e si necessita di tempi di recupero neuronali più lunghi rispetto gli altri due per la mole di lavoro che è in grado di generare).

 


Valerio Canali
Personal Trainer ASI Fitness Academy

Categorie: Allenamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *